Domenica, 26 Settembre 2021
Val Pellice Luserna San Giovanni

Inaugurata la "Strade delle Cave", opera da 10 milioni di euro

Taglio del nastro, nella giornata di sabato, per il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta: «Un'infrastruttura che garantisce non solo la mobilità, ma anche un sostegno importante all'economia locale»

"L'opera che consegnamo al territorio è un'infrastruttura che garantisce non solo la mobilità, ma anche un sostegno importante all'economia locale. Questa realizzazione è un'espressione della politica che da sempre caratterizza la nostra amministrazione, quella delle cose concrete. E la comunità locale, oggi così numerosa all'inaugurazione, dimostra di apprezzare la politica del fare". Con queste parole il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, ha inaugurato sabato 10 marzo la Strada delle Cave, presenti l’assessore provinciale alla Viabilità, Alberto Avetta, i sindaci della zona e il presidente della Comunità Montana del Pinerolese.

La nuova viabilità, un’opera di cui si è cominciato a discutere nel 1999, collega i Comuni di Campiglione Fenile e Luserna San Giovanni attraversando i Comuni di Bibiana e Lusernetta. Il tracciato consente di decongestionare le strade provinciali 162 di Rorà e 161 della Valpellice liberandole dal traffico di camion e autoarticolati che trasportano le pietre di Luserna e le bottiglie d’acqua dello stabilimento Pontevecchio e che fino a oggi erano costretti ad attraversare il centro di Luserna San Giovanni. La Provincia di Torino - fin dal 2004 con il primo mandato del presidente Antonio Saitta - insieme agli Enti direttamente coinvolti nel progetto (Regione Piemonte e Provincia di Cuneo) e di concerto con quelli interessati (Comunità Montana Valli Chisone, Germanasca, Pellice e Pinerolese Pedemontana e Comuni) ha fortemente sostenuto il progetto della Strada delle cave. Nel 2005 l’intervento è stato inserito tra le opere collegate alle Olimpiadi invernali 2006 e il Comitato di Regia della Regione Piemonte lo ha incluso nei programmi finanziari. 

L’intervento, progettato dalla Provincia di Torino, è iniziato nell’ottobre 2007. Dopo la risoluzione del contratto con la prima impresa incaricata dell’intervento, nel dicembre 2009 i lavori sono stati affidati all’associazione temporanea d’impresa costituita dalla Ditte “Mattioda Pierino & Figli S.p.A.” e “S.Im.Co”. Il costo complessivo dell’opera è di 10 milioni e 80mila euro, ripartiti tra Provincia di Torino (3 milioni e 853mila euro), Regione Piemonte (3 milioni e 100mila euro), Ministero delle Infrastrutture (1 milione e 746 mila euro), Comunità Montana (1 milione e 150mila euro) e Provincia di Cuneo (230mila euro).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata la "Strade delle Cave", opera da 10 milioni di euro

TorinoToday è in caricamento