Val Chisone

Massello, il fascino del wolf-howling

Alpe&Natura organizza in alta Val Germanasca, ogni venerdì di giugno e luglio, escursioni notturne nei boschi per verificare la presenza e la riproduzione di lupi sul territorio

Il lupo è ancora oggi una specie animale minacciata dal bracconaggio, a causa del potenziale conflitto con attività dell’uomo quali caccia e pastorizia. Ma ciò che mette a rischio la presenza sul territorio del lupo più di ogni altra cosa – dato che il 20-25% circa della specie viene uccisa illegalmente ogni anno – è una ancora insufficiente percezione del valore ecologico, etico, sociale ed anche economico della sua conservazione.

Il wolf-howling è probabilmente il modo più emozionante e coinvolgente per venire a contatto con il lupo: di notte,  nel buio del bosco, in una dimensione ai più probabilmente sconosciuta. In cui i suoni, gli odori della natura, il senso stesso dello spazio e forse anche la percezione del tempo appaiono nuovi e insoliti. Si parla la lingua dei lupi, lanciando le registrazioni di richiami ed ululati, e loro, a volte, loro rispondono.

In una prospettiva di ricerca e monitoraggio, tutto questo ovviamente ha uno scopo: confermare la presenza del lupo sul territorio ed eventualmente accertarne la riproduzione annuale. L’escursione rappresenta dunque soprattutto un approccio nuovo alla natura che ci circonda, alla vita notturna del bosco, senza il riparo e la "protezione" delle luci della città, ma sempre nel rispetto delle peculiarità del territorio.


Proprio per questo motivo, ad ogni uscita, il numero delle persone sarà limitato ad un massimo di dieci (con un minimo di quattro) e sarà quindi necessaria la prenotazione. Questa la proposta di Alpe&Natura nella zona di Massello per tutti i venerdì di giugno e luglio, al prezzo di 10 euro a persona, che comprende il compenso per l'accompagnamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massello, il fascino del wolf-howling

TorinoToday è in caricamento