Giovedì, 23 Settembre 2021
Val Chisone Pragelato

Racchettinvalle, a Pragelato trionfano Baldaccini e Trias

Grande spettacolo sulle montagne olimpiche per la celebre manifestazione dedicata alle racchette da neve, parzialmente guastata dall'allarmismo creato dai media circa le condizioni meteorologiche

Un grande spettacolo, soprattutto. Tuttavia l’allarmismo creato dai media e la disinformazione delle ultime settimane ha fortemente penalizzato le montagne olimpiche, gli impianti, gli hotel e "Racchettinvalle", l’evento che da sei anni celebra l’appuntamento di Torino 2006. Pur esprimendo grande solidarietà alle popolazioni sotto il gelo è d’obbligo ricordare che in montagna, nel periodo invernale, è normale che nevichi e che le temperature non siano di molto sopra lo zero. Ieri mattina, a conferma delle previsioni meteo divulgate per tutta la settimana, una splendida giornata ha accolto i partecipanti alla dodicesima edizione della manifestazione con le racchette da neve.

Il più veloce di tutti è stato Alex Baldaccini, una delle migliori promesse della corsa in montagna, che ha chiuso la prova in 39’11”. Il ventitreenne bergamasco del GS Orobie ha saputo gestire al meglio la gara e la distanza, tagliando il traguardo venti secondi davanti a Stéphane Ricard, triatleta francese di primissimo piano e vincitore dell’ultima edizione. Terzo posto per Antonio Santi (39’43”), modenese di Vignola, reduce dal primo posto alla recente Ciaspolada della Val di Non. In campo femminile, la vittoria è andata a Laia Andreu Trias, trentaduenne catalana specialista della corsa con le ciaspole che dopo 46’48” di fatica ha visto coronato il proprio obiettivo, piazzandosi davanti a Maria Grazia Roberti, regina delle ultime edizioni e distaccata di 45 secondi (47’33”). Terza Monica Ardid Ubed che ha concluso la sua prestazione con il tempo di 48’32”. In gara con racchette da neve anche Walter Durbano, maratoneta che ha vestito i colori della nazionale dal 1981 al 1995 e due volte campione italiano di maratona e medaglia d'argento coppa del Mondo di Maratona.

Molto apprezzata la presenza di Stefania Belmondo, che con il suo commento ha arricchito la telecronaca in diretta della Rai, permettendoci di rivivere l'emozione olimpica. I Radio City, già protagonisti in passato di altri appuntamenti Turin Marathon, hanno proposto un repertorio musicale disco dance anni ’70 e ‘80 e fatto ballare il pubblico presente. Cala il sipario, quindi, su Racchettinvalle 2012; appuntamento al prossimo anno con la tredicesima edizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Racchettinvalle, a Pragelato trionfano Baldaccini e Trias

TorinoToday è in caricamento