Val Chisone

Pinasca, domani si ricorda l'eccidio di Castelnuovo

Celebrazioni in memoria dei dodici giovani che furono fucilati dai nazifascisti la sera del 10 maggio 1944. Al centro dell'iniziativa gli alunni della scuola primaria di Pinasca

Era la sera del 10 maggio 1944, quando dodici giovani vennero trucidati dai nazifascisti sotto il ponte di Castelnuovo a Pinasca. La signora Maria Maddalena Barral, che li vide arrivare, ha ricordato quei tragici attimi negli anni seguenti: "Verso sera da un camion vennero fatti scendere dodici giovani che non si reggevano più in piedi a causa delle percosse e delle torture subite. Trascinati sotto il ponte, in gruppi di sei vennero fucilati. I loro corpi rimasero lì fino al giorno seguente".

Domani, alle ore 8.45, davanti alla Scuola Primaria Hurbinek di Pinasca partirà il corteo che raggiungerà a piedi la località di Castelnuovo, dove gli alunni, l'Amministrazione Comunale e l'Anpi ricorderanno l'evento e deporranno le "Nuvole della Democrazia" davanti al Cippo che ricorda l'eccidio. Interverrà nel corso delle celebrazioni anche Gino Cattaneo, comandante partigiano.


In caso di cattivo tempo, invece, la commemorazione si svolgerà all'interno del Salone Polivalente di Pinasca alle ore 9.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinasca, domani si ricorda l'eccidio di Castelnuovo

TorinoToday è in caricamento