rotate-mobile
Val Chisone

Frese al lavoro, sul Colle delle Finestre ancora due metri di neve

I cantonieri della Provincia di Torino sono impegnati da giorni per sgomberare la strada su cui transiterà il plotone del Giro d'Italia il 28 maggio. Tratta chiusa sino al passaggio della corsa

Fervono i preparativi, in alta Val Chisone, per preparare le strade al passaggio della carovana del Giro d’Italia sul Colle delle Finestre. Sabato 28 maggio i corridori, provenienti da Verbania e diretti al traguardo di Sestriere, transiteranno ai 2.178 metri del Colle, dopo aver affrontato la salita dal versante valsusino. Una volta scollinati, i ciclisti si lanceranno nellla discesa verso Pian dell’Alpe ed Usseaux, quindi torneranno ad inerpicarsi lungo l’erta finale che li porterà al Colle del Sestriere.

Da una settimana i cantonieri della Provincia di Torino sono all’opera per liberare dalla neve, grazie ad una fresa e ad una pala, gli ultimi chilometri della salita. Questa mattina la fresa si trovava a circa 1.500 metri dalla vetta del Colle, lungo il versante valsusino. E’ previsto che entro la settimana la carreggiata sia completamente sgomberata, nonostante il manto nevoso superi ancora in alcuni punti i due metri di altezza. Per consentire il completamento dei lavori, la strada provinciale 172 rimarrà comunque chiusa al traffico sino a dopo il passaggio del Giro.


Sul versante della Valle Chisone il Colle è già stato raggiunto dal personale del Servizio Viabilità della Provincia. Intanto proseguono i lavori di messa in sicurezza della 172, che prevedono il taglio o la potatura delle piante che ostacolano il passaggio, la pulizia dei fossi laterali, la sistemazione delle banchine. Circa dieci giorni prima del passaggio del Giro, l’intero tratto sterrato sarà fresato e successivamente spianato, per ottenere un terreno il più regolare e sicuro possibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frese al lavoro, sul Colle delle Finestre ancora due metri di neve

TorinoToday è in caricamento