Val Chisone

Dal Giro al Tour: Contador torna sulle strade del pinerolese

Il fuoriclasse spagnolo lunedì ha svolto la ricognizione della Gap-Pinerolo del prossimo 20 luglio, il giorno seguente stesso programma per Ivan Basso. A maggio era invece toccato ad Andy Schleck

A due settimane dalla tappa di Sestriere e dalla scalata al Colle delle Finestre che lo ha consacrato vincitore del Giro d’Italia, lo spagnolo Alberto Contador è tornato sulle strade del pinerolese. In ricognizione, questa volta, in vista del Tour de France.

Il fuoriclasse iberico ha infatti raggiunto il proprio team, la danese Saxo, al termine del Giro del Delfinato, in Francia, per testare le strade che il 20 luglio ospiteranno il finale della frazione Gap-Pinerolo. Insieme ai compagni di squadra Sorensen e Porte, Contador ha affrontato il Monginevro, per poi scendere lungo la Val Chisone ed inerpicarsi sino a Pra Martino, tratto-chiave della tappa che verrà affrontata tra un mese dalla Grand Boucle. Sarà decisiva l’erta, così come la tecnicissima discesa seguente che condurrà il plotone a Pinerolo: il drappello della Saxo, guidato in ammiraglia dal team manager McGee, ha testato anche quella.


E se in occasione della Verbania-Sestriere del Giro si era visto in ricognizione sulle strade della Val Chisone anche il lussemburghese Andy Schleck, determinato a preparare al meglio il Tour de France e primo rivale annunciato di Contador sulle strade francesi, ieri è toccato anche ad Ivan Basso prendere visione di una delle frazioni più delicate della prossima Grand Boucle. Per il varesino, medesimo programma seguito dallo scalatore spagnolo il giorno prima: ricognizione dei chilometri finali del percorso, con particolare attenzione alla salita ed alla discesa di Pra Martino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Giro al Tour: Contador torna sulle strade del pinerolese

TorinoToday è in caricamento