Domenica, 1 Agosto 2021
Pinerolo

La Regione sollecita i finanziamenti per i lavori dopo il maltempo

Il presidente Cota ha inviato una lettera al Ministro dell'Ambiente ricordando gli impegni riguardo interventi urgenti per la mitigazione del rischio idrogeologico. Interessate soprattutto le Valli pinerolesi

 

Il presidente della Regione, Roberto Cota, congiuntamente all’assessore alla Difesa del Suolo, ha inviato una lettera al Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, circa la programmazione ed il finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico in Piemonte previsti dall’accordo di programma in vigore tra i due enti. Lavori che riguardano da vicino il territorio pinerolese, ed in particolare le Valli Pellice, Germanasca e Chisone, sovente teatro di criticità a causa del maltempo.

“In un contesto di grande incertezza - ha spiegato l'assessore Ravello - abbiamo ritenuto doveroso ricordare al Governo gli impegni assunti con la sottoscrizione dell’accordo di programma del 17 novembre 2010, propedeutici alla realizzazione di 217 interventi ritenuti prioritari ed urgenti per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini. Come è noto, le condizioni generali di rischio idrogeologico sul territorio si sono ulteriormente aggravate a seguito degli eventi di marzo e novembre. Per questo sono molto preoccupato per le ipotesi di nuovi ed ulteriori tagli ai fondi già destinati all’accordo di programma”.

“I problemi sono noti - ricorda l’assessore -. Come ho ribadito recentemente durante l’informativa al Consiglio regionale, l’ammontare necessario per fronteggiare i soli danni derivati dagli eventi del marzo e di novembre si attesta a circa 400 milioni di euro. È fondamentale poter procedere nella realizzazione degli interventi ed evitare ulteriori ritardi nella politica di prevenzione, dando seguito alle azioni previste dall’accordo di programma e trasferendo quanto prima le risorse già stanziate”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione sollecita i finanziamenti per i lavori dopo il maltempo

TorinoToday è in caricamento