Pinerolo

Pinerolo, ultimi giorni per ritirare gratuitamente la "riborsa"

Fino al 30 aprile, i cittadini posso prelevare in Comune la borsa di plastica ideata dalla Acea. Creata grazie alla raccolta differenziata, è interamente realizzata sul territorio

L’idea è quella di restituire al cittadino virtuoso ciò che in precedenza aveva accuratamente selezionato nelle operazioni di raccolta differenziata. Si chiama “riborsa” e, dal mese di marzo, è stata messa a disposizione dei pinerolesi dall’azienda Acea. C’è tempo per ritirarla gratuitamente presso l’Ufficio Relazioni Pubbliche del Comune solamente più per pochi giorni: l’iniziativa scade infatti il 30 aprile.

La “riborsa”, come spiegato dalla stessa Acea, è una risposta ecologica ad un’esigenza pratica. Si tratta, infatti, di una borsa di plastica piuttosto particolare. Perché è un ri-prodotto, ovvero un manufatto interamente realizzato con materiale riciclato. Perché l'uso di quest’ultimo ha evitato di prelevare nuove risorse dall'ambiente. Perché utilizzandola si contrasta la tendenza all’usa e getta e non si producono nuovi rifiuti. Perché privilegia la filiera corta: è interamente realizzata in Piemonte. E perché può essere riposta in ovunque, occupando un minimo spazio.

Come sentenzia il dépliant che ne descrive le caratteristiche, insomma, la “riborsa” Acea è ecologica, pratica, utile e moderna, ma con un profumo antico: è una piemontese doc. “E’ la sporta riutilizzabile – chiosa il foglio illustrativo – che nasce dalle bottiglie di plastica provenienti dalla raccolta differenziata”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinerolo, ultimi giorni per ritirare gratuitamente la "riborsa"

TorinoToday è in caricamento