Pinerolo Pinerolo

Pinerolo, l'opposizione si sfoga: «Cancellato un controllo democratico»

Il primo Consiglio Comunale dopo la pausa estiva ha lasciato in eredità un duro sfogo degli esponenti di "Progetto per Pinerolo": «Annullato il controllo istituzionale da parte delle minoranze»

Il primo Consiglio Comunale di Pinerolo dopo la pausa estiva, andato in scena nelle serate di martedì e mercoledì, ha lasciato in eredità un duro sfogo da parte degli esponenti di "Progetto per Pinerolo", gruppo all'opposizione all'ombra di San Maurizio. «Ieri sera la maggioranza ha eletto tutti e tre i revisori dei conti, violando la consuetudine democratica di questa città che ha sempre assegnato un membro del Collegio all'opposizione, a garanzia di un controllo democratico sull'attività amministrativa», l'esordio della nota apparsa sul sito internet del gruppo.

Ma l'episodio, a quanto pare, è stato interpretato solamente come l'ultimo di una lunga serie. «Dopo aver negato la presidenza della 5° Commissione (da sempre assegnata alle opposizioni) e negato la costituzione di una commissione di garanzie e controllo, questa maggioranza ha completato la sua opera di annullamento del controllo istituzionale da parte delle minoranze - si legge nel comunicato -. Evidentemente Pinerolo ha un'Amministrazione che teme il controllo democratico sul proprio operato oppure ha troppo tempo da dedicare a piccole ed umilianti beghe spartitorie, essendosi rassegnata, come possiamo constatare tutti i giorni, a gestire il declino della nostra Città».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinerolo, l'opposizione si sfoga: «Cancellato un controllo democratico»

TorinoToday è in caricamento