Giovedì, 23 Settembre 2021
Pinerolo Pinerolo

Pinerolo, Bessone: «Accattonaggio al Cottolengo verso vittime fragili»

Interrogazione da parte del consigliere della Lega Nord di Pinerolo in relazione agli episodi di accattonaggio presso l'ex Cottolengo: «Parcheggi e casse impropriamente presidiati da estranei»

Nuova interrogazione da parte del consigliere della Lega Nord di Pinerolo, Piera Bessone, questa volta in relazione agli episodi di accattonaggio presso l'ex Cottolengo. «E’ evidente che  quanto accade - si legge nel documento - non è paragonabile ai consueti abusi presso i parcheggi pubblici, in quanto le potenziali vittime sono persone in genere fragili e con problemi di salute anche gravi».

Il succo della questione è proprio questo. «Presso la struttura sanitaria ex Cottolengo sono ubicati molteplici servizi ai cittadini e fra questi ci sono servizi estremamente delicati, in genere dedicati a fasce molto fragili di popolazione - prosegue la nota -. Da tempo il parcheggio ed i terminali per il pagamento del ticket sono impropriamente presidiati da estranei (nella fattispecie nomadi, rom, individui vari) che cercano di approfittare della situazione per  indurre cittadini e pazienti a consegnare loro denaro». A tal proposito, insomma, la Bessone si interroga «su quali interventi intenda porre in essere l'Amministrazione Comunale per tutelare categorie deboli della cittadinanza nonché l’ordine pubblico ed il decoro cittadino».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinerolo, Bessone: «Accattonaggio al Cottolengo verso vittime fragili»

TorinoToday è in caricamento