rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Pianura Vigone

Vigone: morte in calesse, proprietario del cane indagato

Il padrone del cane che lo scorso 5 settembre spaventò un cavallo che trainava un calesse, causando il decesse del 59enne Roberto Tamagnone, è stato accusato di omicidio colposo

Sviluppi giudiziari riguardo l’incidente in calesse che, lo scorso 5 settembre, costò la vita a Roberto Tamagnone nelle campagne di Vigone. L’uomo, artigiano di 59 anni, uscito quella sera in compagnia della moglie, era deceduto dopo un paio di giorni di agonia in Ospedale per i traumi riportati in seguito ad una caduta dal calesse stesso.


Ad originarla, il tentativo del signore di allontanare un cane che stava importunando il cavallo al traino, poi fuggito al galoppo per lo spavento. Il proprietario del cane, ora, è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di reato di omicidio colposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigone: morte in calesse, proprietario del cane indagato

TorinoToday è in caricamento