Pianura

Bibiana, ritrovata in un granaio la ragazza scomparsa

Lieto fine per la fuga da casa di Marzia Giaime, 23enne di Bibiana ritrovata dai Vigili del Fuoco in una proprietà di famiglia. Ha già fatto ritorno presso la propria abitazione

E’ stato scritto il lieto fine sull’avventura che ha visto protagonista nei giorni scorsi Marzia Giaime, la 23enne residente a Bibiana e scomparsa dal primo pomeriggio di giovedì. Dopo due giorni di intense ricerche, che hanno coinvolto circa ottanta persone tra volontari e forze dell’ordine, la donna è stata ritrovata in buone condizioni di salute nella serata di ieri.

Le squadre di ricerca hanno battuto le campagne intorno a Bibiana e scandagliato il torrente Pellice all’altezza della piana, prosciugando anche dei tratti del canale Cavour in cui si temeva potesse essersi gettata la ragazza. Un gruppo di Vigili del Fuoco, poco prima delle 19 di domenica, l’ha invece ritrovata nascosta in un vecchio granaio di famiglia, a Bagnolo. Per soccorrerla è stato necessario l’utilizzo di una particolare barella, ma la donna è parsa subito in buone condizioni di salute per quanto visibilmente sotto shock. E’ stata quindi trasportata all’Ospedale di Saluzzo per gli accertamenti del caso.


Nella giornata odierna la ragazza ha già fatto ritorno presso la propria abitazione di Bibiana dai suoi due figli e dal convivente, con il quale giovedì aveva dato luogo ad una lite a pranzo che aveva poi causato il suo allontanamento da casa senza cellulare né portafogli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bibiana, ritrovata in un granaio la ragazza scomparsa

TorinoToday è in caricamento