PineroloToday

Parte da Cavour la raccolta firme per difendere la Provincia

E' stata promossa dal primo cittadino cavourese, Piergiorgio Bertone, l'iniziativa in favore del mantenimento dell'ente e contro i tagli preannunciati dal Governo Monti. Coinvolti i 315 sindaci

Parte dal pinerolese, e più esattamente dal Comune di Cavour, la raccolta firme promossa per chiedere al governo Monti di salvare la Provincia di Torino dall'ipotesi del taglio. Coinvolti tutti i 315 sindaci dell'ente in questione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La petizione è stata proposta da Piergiorgio Bertone, il primo cittadino appunto di Cavour. ''La Provincia - spiega Bertone - è l'ente più vicino ai sindaci ed ai Comuni. L'abolizione è inaccettabile, dunque oggi avviamo un'iniziativa seria e bipartisan, che diventerà itinerante''. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento