Pinerolo

"Pensieri in Piazza", è la settimana clou

Giunta alla sua settima edizione, torna la rassegna culturale promossa dall'Assessorato alla Cultura di Pinerolo in collaborazioni con i Comuni limitrofi. Ricco calendario di eventi fino a domenica

Giunta alla sua settima edizione, torna anche quest’anno a Pinerolo l’iniziativa “Pensieri in Piazza”. Collocata all’interno di “Maggiolibri”, la manifestazione è promossa dall’Associazione culturale “Pensieri in piazza” e dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Pinerolo, in collaborazione con gli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Angrogna, Barge, Bobbio Pellice, Bricherasio, Buriasco, Cercenasco, Frossasco, Luserna S.Giovanni, Macello, Osasco, Porte, Prarostino, S. Secondo, Torre Pellice, Vigone, Villar Pellice.

La rassegna ha avuto una sua anteprima il 12 aprile con la proiezione del film “Un uomo da marciapiede” e la presentazione di Steve Della Casa (Film Commission Torino Piemonte), ma il programma vivrà il suo clou proprio nel corso di questa settimana, per poi culminare il 27 maggio al castello di Miradolo, il 19 giugno con la biciclettata Macello-Buriasco, il 18 settembre con la camminata al rifugio Giuseppe Melano e, nel mese di ottobre, con le iniziative di My Generation e le proiezioni del video “Stranieri si diventa”.

Tutti gli incontri si svolgeranno a Pinerolo e nei Comuni limitrofi, lungo un “percorso” di piazze, vie, chiese e teatri che costituisce l’incrocio tra il terreno materiale della città e quello “ideale” del pensiero. “Pensieri in piazza”, dunque, perché la piazza è il simbolo della dimensione pubblica. In essa gli uomini - il loro agire ed i loro pensieri - si incontrano e scontrano, entrano in relazione e da essa migrano verso altri luoghi di elaborazione e di discussione.

Anche questa settima edizione, come le precedenti, si presenta come un seminario pubblico, un laboratorio di riflessione su tematiche messe in campo dal dibattito culturale contemporaneo. I partecipanti si confronteranno sul tema “Siamo ancora animali sociali? Reti, relazioni e solitudini”. Anche quest’anno molte sono le discipline coinvolte, dalla sociologia alla psicologia, dall’antropologia alla storia, dalla filosofia alle scienze della comunicazione.

Di seguito, il fitto calendario di questa settimana.

Martedì 3 maggio
Galleria Civica Scroppo, Torre Pellice – ore 21.00
Nuove povertà, nuove solitudini
Interverranno
Pierluigi Dovis – Caritas Torino
Franco Tagliero – Pastore Valdese di Torino

Mercoledì 4 maggio
Aula Magna Sumi, Pinerolo – ore 21
I beni comuni e la cultura
Interverranno
Benedetto Vecchi - Redattore della pagina culturale del Manifesto
Antonio Damasco – Direttore Rete Italiana di Cultura Popolare
Gian Luigi Bravo – Università di Torino

Giovedì 5 maggio
Aula Magna SUMI, Pinerolo – ore 21
L’oppositore di fronte al potere
Testimonianze di Amnesty International

Venerdì 6 maggio
Salone Teatro Incontro, Pinerolo – ore 21
La fine della politica come cambio di relazioni
significative, le modalità della politica oggi
Interverranno
Augusto Illuminati – Università di Urbino
Ida Dominijanni – Editorialista/saggista
Gigi Roggero – Università di Bologna

Sabato 7 maggio
Piazzetta Verdi, Pinerolo – ore 9.30 – 12,30/15 – 18,30
Pensieri in piazza live: racconti di reti, relazioni, solitudini
A cura di Francesca Costarelli
Presentazione di Gigi Roggero – Università di Bologna

Aula Magna SUMI, Pinerolo – ore 16,30
Comunicazione, nuove tecnologie, trasformazioni sociali
Interverranno
Peppino Ortoleva – Università di Torino
Alberto Bosi – Scuola per la Buona Politica di Cuneo
Osama Habashy – regista, scrittore – Il Cairo

Domenica 8 maggio
Piazzetta Verdi, Pinerolo – ore 10
Relazioni tra generi e generazioni. Modelli e trasformazioni sociali
Interverrà
Manuela Naldini – Università di Torino

Teatro Selve, Vigone – ore 21
Concerto Jazz con

Quilibrì con Andrea Ayassot, Karsten Lipp, Stefano Risso,
Luca Spena, Adriano De Micco, Andrea Bozzetto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pensieri in Piazza", è la settimana clou

TorinoToday è in caricamento