Pinerolo

Sanità, nuove modalità per l'esenzione dal pagamento del ticket

A partire dal 1° giugno, la Regione modificherà le norme in essere: sarà necessario dimostrare il possesso dei requisiti per evitare il pagamento solamente più una volta all'anno

A partire da mercoledì 1° giugno, nel Pinerolese come in tutto il Piemonte, entreranno in vigore nuove modalità per usufruire dell’esenzione per reddito dal pagamento del ticket sulle visite specialistiche e gli esami diagnostici.

Non sarà infatti più necessario autocertificare di volta in volta il possesso dei requisiti, ma, secondo quanto previsto da un decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, il codice di esenzione verrà riportato sull’impegnativa direttamente dal medico che prescrive la prestazione. Il riconoscimento del diritto all’esenzione verrà rilevato attraverso la presenza del nominativo in un elenco fornito dall’Agenzia delle Entrate alla Regione alle Asl ed ai medici di famiglia, e aggiornato il 1° aprile di ogni anno.

Per il 2011, al fine di evitare disagi ai cittadini, la Regione ha deciso di provvedere a livello centrale a produrre e ad inviare via posta a tutti gli assistiti inseriti nell’elenco ministeriale - 673.000 persone - il certificato di esenzione da esibire al medico prescrittore, valido fino al 31 marzo 2012. In caso di mancato ricevimento, chi ritenga di aver diritto all’esenzione del reddito può recarsi all’Asl, che emetterà un certificato provvisorio sulla base di un’autocertificazione, cui seguiranno i relativi controlli sulla veridicità della condizione dichiarata. Dal 1° agosto senza certificato non sarà più possibile usufruire dell’esenzione.


L’assessore regionale alla Tutela della salute e Sanità rileva che con questo nuovo sistema si raggiungano due importanti obiettivi: da un lato minor burocrazia per i cittadini, che dovranno certificare il loro diritto una sola volta l’anno senza dover ripetere per ogni visita o esame la procedura, e dall’altro maggiori controlli e lotta all’evasione, visto che l’Agenzia delle Entrate e il Ministero dell’Economia potranno controllare che siano effettivamente i meno abbienti a non pagare il ticket.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, nuove modalità per l'esenzione dal pagamento del ticket

TorinoToday è in caricamento