Martedì, 21 Settembre 2021
Pinerolo Pinerolo

Buttiero: «Grande risposta dei pinerolesi al freddo ed alla neve»

Il sindaco di Pinerolo ringrazia i propri cittadini: «Tutti hanno dato il loro contributo, altroché grandi città paralizzate per '35 millimetri'. I pinerolesi hanno saputo comportarsi al meglio»

“Grazie Pinerolesi, la Città ha risposto in modo eccellente, con grande pazienza e impegno, alle situazioni create dalla neve e dal gelo di questi giorni”. Con queste parole si apre la lettera alla cittadinanza scritta dal sindaco di Pinerolo, Eugenio Buttiero, per un primo bilancio dopo le giornate più critiche dovute al maltempo. “La risposta a quasi 50 centimetri di neve e al grande freddo è stata davvero molto buona. La Città non si è fermata, le scuole elementari e medie hanno fatto registrare un’affluenza comunque sempre molto alta, fino al 90% di presenze, nei giorni più critici. Le strade ed i marciapiedi sono stati ampiamente percorribili, è stato consentito il mercato del mercoledì e del sabato, si è riusciti a garantire la sosta e il passaggio del Rally storico che ha assunto anche un fascino particolare, si è confermato il Carnevale che ha visto la presenza di migliaia e migliaia di persone a sfidare le temperature gelide di domenica, ma nessuno ha voluto rinunciare ad un momento di ilarità e spensieratezza. Le strade collinari, anche a mille metri di altitudine, sono state rese percorribili, evitando situazioni di particolare disagio ai cittadini. Certo che per tutto ciò occorrono molti ‘grazie’".

"Grazie a tutti - ha allora proseguito Buttiero -. Dai giornali agli altri mezzi di comunicazione presenti sul nostro territorio, che hanno aiutato a mantenere un’informazione costante. Tutti i dipendenti del Comune che, ciascuno nel loro settore, hanno dato un apporto eccellente. Un cenno particolare alla sezione dei Lavori Pubblici che ha seguito con grande dedizione le giornate di neve. A tutte le ditte impegnate nello sgombero della neve, che hanno lavorato giorno e notte. Alla Polizia Municipale, ai Carabinieri, alla Polizia Stradale, alla Protezione Civile e ai tanti volontari che hanno prestato la loro preziosissima opera. All’Associazione Alpini, Carabinieri, Marinai, Ordine di Malta e a tutte le associazioni sportive e culturali che hanno dato il loro contributo. Alle scuole che hanno collaborato attivamente nel superare le inevitabili difficoltà. A Gianduja e Giacometta, alla Pro Loco per l’impegno nell’organizzazione del Carnevale e a tutti i figuranti che hanno voluto essere presenti, nonostante il freddo e il gelo. E un ‘grazie’ particolare va ai cittadini e alle cittadine di Pinerolo che, invece di indossare scarpe con le suole di cuoio o con il tacco alto, hanno indossato scarponi e stivali adeguati; invece delle ruote normali, hanno montato le ruote termiche, hanno fatto anche qualche tratto a piedi e tolto la neve dai propri marciapiedi. Qualche bidello ha anche impugnato la pala e tutti hanno dato il loro contributo per la far sì che la Città fosse vivibile e i servizi fossero funzionanti. Guardando al nostro Paese, dove capita di vedere grandi città paralizzate per ‘35 millimetri’, non posso che riconoscere che Pinerolo ha saputo comportarsi al meglio. Si riscopre che collaborare è meglio che solo lamentarsi. Migliorare è sempre possibile, ma un grazie era dovuto a tutti. Grazie Pinerolo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buttiero: «Grande risposta dei pinerolesi al freddo ed alla neve»

TorinoToday è in caricamento