Pinerolo Pinerolo / Via Federico Caprilli, 31

"L'ultimo giallo di Agatha Christie" al Teatro Incontro

Lo spettacolo andrà in scena questa sera alle 20:30 e toccherà un tema molto delicato come quello dell'Alzheimer. L'evento è inserito nel programma "Noi con Voi - La Mente Smarrita"

Si terrà questa sera, presso il Teatro Incontro di Pinerolo, lo spettacolo teatrale “L’ultimo giallo di Agatha Christie”, inserito nel programma "Noi con Voi – La Mente Smarrita". Il progetto teatrale è di Mario Brusa, Elena Canone e Giacomo Bottino, con musiche dal vivo eseguite da Aline Privitera (violoncello); la supervisione dei testi è del dottor Lorenzo Garzaro, per una produzione dell’Associazione Culturale “La Terza Isola” di Torino. Lo spettacolo si terrà alle ore 20:30 e toccherà un tema molto delicato come quello della malattia di Alzheimer.

Sarà un reading a due voci che, partendo proprio dalla Christie, che scrisse i suoi ultimi romanzi quando l'inesorabile declino mentale tipico della malattia era ormai in lei evidente, si aprirà ad altre testimonianze letterarie, per rilevare come la sintomatologia del malessere psichico possa influenzare e orientare la creatività, l’immaginazione e la fantasia nelle loro diverse manifestazioni artistiche. L’obiettivo di questo spettacolo, come di tutto il ciclo di appuntamenti proposti dall'Associazione “La Bottega del Possibile” di Torre Pellice, in collaborazione con la Città di Pinerolo, è informare e sensibilizzare la popolazione su questo tema molto delicato, promuovere il significato di domiciliarità, sostenere le famiglie colpite dalla malattia, dialogare con gli operatori socio-sanitari e con le associazioni di volontariato.

“Questo programma di incontri sul tema dell’Alzheimer che continuerà con altri appuntamenti fino ad aprile – commenta il vice-sindaco di Pinerolo, Tiziana Alchera – offre l’occasione di riflettere su un tema complesso anche grazie a questo spettacolo teatrale così particolare. Non possiamo dunque che rinnovare i ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto, in particolare l'associazione “la Bottega del Possibile” che, attraverso la presenza di esperti e professionisti ci sta aiutando ad affrontare in maniera più consapevole questo tematica. Un grazie anche ai familiari che, con le loro testimonianze, condividono i problemi reali di questa patologia. La conoscenza aiuta, infatti, ad affrontare l’Alzheimer con più consapevolezza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'ultimo giallo di Agatha Christie" al Teatro Incontro

TorinoToday è in caricamento