rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Frazioni Pinerolo

Riva, il Mulino attende di essere riaperto dal 2006

L'amministrazione locale aveva annunciato la riapertura dell'immobile per i Giochi di Torino, ma è chiuso ancora oggi: l'intoppo tra le scrivanie della Provincia

Potenzialmente prezioso, nei fatti inutilizzato. E’ il destino del Mulino di Riva ormai da parecchi anni a questa parte. Basti pensare, infatti, che le istituzioni avevano assicurato un’imminente riapertura dell’immobile in prossimità dei Giochi Olimpici di Torino 2006. Ed invece, ancora oggi, non se n’è fatto nulla.

Rispetto al lustro già trascorso quindici mesi possono sembrare pochi, ma da tanto la Tardito di Asti sta attendendo il nulla osta per l’installazione all’interno del Mulino degli arredi necessari, operazione per cui l’azienda aveva vinto un bando in data 22 marzo 2010. L’intenzione, infatti, è quella di creare all’interno della struttura un ristorante e di destinare un’altra parte dell’ampio spazio a disposizione a “vetrina” delle eccellenze gastronomiche locali.


Ma il meccanismo si è inceppato sulle scrivanie degli uffici della Provincia, affidataria in comodato d’uso dell’edificio da quando nel 2002 se ne liberò il Comune di Pinerolo. Il problema risulta infatti essere il mancato trasferimento di fondi dal servizio agricoltura a quello edilizio: un piccolo intoppo che, da quindici mesi ormai, non permette la firma di un’autorizzazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riva, il Mulino attende di essere riaperto dal 2006

TorinoToday è in caricamento