Pinerolo Piazza Vittorio Veneto, 1

Pinerolo, svelato il Consiglio Comunale del prossimo quinquennio

Quattordici i seggi a disposizione della maggioranza, dieci quelli per la minoranza. Spicca la nutrita presenza di esponenti del Pd, all'opposizione sei degli otto candidati sindaco non eletti

Con l’incoronazione di Eugenio Buttiero quale nuovo sindaco per il quinquennio 2011-2016, nella giornata di ieri è stata contestualmente ufficializzata la composizione del Consiglio Comunale. Ventiquattro i seggi da assegnare, quattordici andati alla maggioranza e dieci finiti alla minoranza.

Tra le liste a sostegno di Buttiero, la voce grossa è stata fatta dal Partito Democratico: suoi dieci dei quattordici seggi di maggioranza. Ad ottenerli Luca Barbero (487 preferenze), Luigi Rossetto (303), Agnese Boni (207), Franco Magnano (184), Angelo Masciotta (182), Paolo Pivaro (142), Corrado Bordignon (140), Riccardo Chiabrando (135), Giacomo Borlizzi (119) e Pierangelo Negro (118). Due i posti riservati ai Moderati, che saranno occupati da Giuseppino Berti (225) ed Angelo Pisaniello (147), uno a testa per Unione di Centro con Tullio Cirri (181) ed Italia dei Valori con Marco Gaido (61).


Naturalmente molto più frammentata la minoranza, all’interno della quale saranno presenti sei dei restanti otto candidati sindaco: Francesco Camusso, Paolo Covato, Luca Salvai, Gian Piero Clement, Piera Bessone e, naturalmente, lo sconfitto del ballottaggio Andrea Chiabrando. Proprio dalle due liste a suo sostegno nel primo turno sono usciti tre dei restanti quattro nomi: Massimiliano Puca (143) nel Popolo della Libertà, Marcello Bruera (192) e Claudio Crosetti (152) nella lista civica. A completare la composizione del Consiglio, infine, Giorgio Canal (118), eletto nella lista a sostegno dell’ex sindaco Covato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinerolo, svelato il Consiglio Comunale del prossimo quinquennio

TorinoToday è in caricamento