Domenica, 26 Settembre 2021
Collina San Secondo di Pinerolo

Castello di Miradolo, esposizione dedicata ad Orsola Maddalena Caccia

La mostra è la prima dedicata interamente alla pittrice e ha l'obiettivo di far luce su una figura sorprendente ma poco nota della scena artistica seicentesca: rimarrà aperta sino al 29 luglio

E' stata aperta al pubblico sabato 3 marzo “Orsola Maddalena Caccia. Storia singolare di una monaca pittrice”, la nuova mostra organizzata dalla Fondazione Cosso nelle sale del Castello di Miradolo, a San Secondo di Pinerolo. L’esposizione è la prima dedicata interamente alla pittrice Orsola Maddalena Caccia e ha l’obiettivo di far luce su una figura sorprendente ma poco nota della scena artistica seicentesca.

Figlia del pittore Guglielmo Caccia e badessa del monastero di Moncalvo, piccola città del Monferrato, Orsola fu autrice di uno straordinario numero di opere a carattere religioso e significative nature morte, che di fatto inaugurano il genere in Piemonte. La mostra, aperta fino al 29 luglio, raccoglie oltre 70 opere che rappresentano l’intero percorso cronologico della pittrice, dalle prime prove accanto al padre, di natura prevalentemente religiosa, alle riuscite rivisitazioni della sua produzione più tarda, comprese alcune imponenti pale d’altare di straordinaria bellezza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castello di Miradolo, esposizione dedicata ad Orsola Maddalena Caccia

TorinoToday è in caricamento