Pinerolo

Luserna, alienazione di immobili comunali per finanziare nuovi investimenti?

Dibattito all'interno della Giunta riguardo la proposta di cedere beni e terreni comunali per far cassa: un'operazione che potrebbe fruttare un milione di euro in tre anni

L’alienazione di immobili e terreni comunali quale serbatoio per finanziare nuovi investimenti. E’ questa la proposta maturata in Comune a Luserna San Giovanni e che tanto ha fatto discutere nel corso dell’ultima riunione della Giunta.

A causa dei vincoli imposti dal Patto di Stabilità, infatti, il Comune valligiano non ha potuto accendere mutui né nel 2009 né nel 2010, e non potrà farlo nemmeno nel corso del 2011. Motivo per il quale, nelle casse non vi sono risorse a sufficienza per operare gli investimenti di cui necessiterebbe la comunità.


Da qui l’idea di cedere immobili e terreni comunali, operazione che potrebbe fruttare sino ad un milione di euro nel prossimo triennio. Scenario che, tra l’altro, apre nuovamente la querelle legata all’annosa vicenda di Villa Olanda. Ma tuttora l’ipotesi è solamente tale ed i consiglieri dovranno discuterne in maniera più approfondita. Uno solo il dato certo: anche venisse approvata questa soluzione, non si avrebbe alcuno sviluppo prima del 2012.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luserna, alienazione di immobili comunali per finanziare nuovi investimenti?

TorinoToday è in caricamento