Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Indagine Ascom: sette imprenditori su dieci non vogliono la ZTL e il 60% dei dipendenti usa l'auto per arrivare in centro

 

Sette imprenditori su dieci della provincia di Torino sono convinti che la nuova ZTL non porterà benefici alla città. A dirlo è Ascom Torino che ha intervistato un campione di ben 800 imprese torinesi. Non solo, perché il 60% di questi viene in centro città con l'automobile. Numeri che fanno parte dell'indagine trimestrale di Ascom Confcommercio Torino sul clima di fiducia delle imprese torinesi. 

"Il 70% delle imprese del terziario della provincia di Torino dice che la ZTL non porta benefici perché non combatte l'inquinamento e la congestione del traffico. Il tema della congestione del traffico si riporta al di fuori dei confini della Zona a Traffico Limitato. Oltre il 60% delle persone vengono a lavorare in centro con l'auto che continua a essere il principale mezzo di trasporto; uno su quattro utilizza il mezzo pubblico, mentre lo 0,3% utilizza una bicicletta di proprietà" - racconta Carlo Alberto Carpignano, direttore generale di Ascom Confcommercio Torino. 

"Il dubbio è: il centro di Torino è così congestionato da doverlo chiudere? C'è così tanto traffico nel centro della città o forse il traffico è in altre zone della città? Se vogliamo affrontare il nodo traffico lavoriamo dove c'è. Se il tema è l'inquinamento lavoriamo su questo e non su una piccola fetta della città sapendo che al di fuori l'inquinamento non solo rimane uguale, ma aumenta perché chi non attraversa la città in modo diretto deve fare un giro più ampio inquinando di più" - conclude Carpignano.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento