rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022

Cinque torinesi a processo per aver combattuto l'ISIS: Zerocalcare in città per difenderli

C'era anche Zerocalcare, il noto fumettista romano, questa mattina - mercoledì 20 marzo - al Caffè Basaglia di Torino a prendere le parti dei cinque torinesi che sono andati a combattere l'ISIS e per questo motivo lunedì prossimo - 25 marzo - il tribunale di Torino potrebbe decidere per loro la misura della sorveglianza speciale come richiesto dalla procura della Repubblica. 

"Questo processo non ha nulla a che vedere con la giustizia" - ha detto Zerocalcare, che ha firmato l'appello a sostegno dei cinque foreign fighters italiani.  per lui si tratta di "un provvedimento vigliacco perché quando l'opinione pubblica sente parlare di sorveglianza speciale pensa che si tratti di qualche forma di attenzione o monitoraggio per chi è andato a combattere con lo Ypg. In realtà è una misura fortemente restrittiva della libertà delle persone". 

"Mi sembra che questo Paese parli di questa guerra con il massimo dell'ipocrisia perché non ha mai fatto niente per sostenere chi lotta contro l'ISIS. I quattro che in questo momento aspettano questa sentenza sono tra i pochi che hanno cercato di salvare l'Italia di fronte alla storia. Se Orsetti fosse tornato in Italia si sarebbe trovato anche lui come loro davanti a una sentenza" - ha concluso Zerocalcare, riferendosi al combattente italiano morti nei giorni scorsi in Siria. 

Video popolari

Cinque torinesi a processo per aver combattuto l'ISIS: Zerocalcare in città per difenderli

TorinoToday è in caricamento