Giovedì, 24 Giugno 2021

Il Museo del Cinema guarda al futuro: Violante Placido madrina delle nuove sale per la realtà virtuale

I visitatori potranno vedere film con il visore

La realtà virtuale sbarca al Museo del Cinema di Torino e a battezzare questa importante novità era presente una madrina di eccezione, l'attrice Violante Placido che ha assistito alla proiezione con visore del cortometraggio Revenge Room che la vede protagonista con Alessio Boni. 

Inaugurate così due sale permanenti di cinema in realtà virtuale all'interno del Museo del Cinema che si trova dentro la Mole Antonelliana. "È stata un'esperienza totalmente nuova e immersiva", spiega l'attrice che poi continua, "Questo corto in particolare è stato raccontato sfruttando al meglio le potenzialità di quella che è la realtà virtuale. Sono state messe insieme le storie dei due protagonisti contemporaneamente. Quando tu guardi la protagonista, se vuoi ti giri dall'altra parte e vedi anche cosa succede nell'altra stanza". 

Per la prima volta in Italia un museo si dota di una tecnologia di questo tipo in modo permanente: "Verranno proiettati filmati realizzati in modo specifico da Rai Cinema", spiega Enzo Ghigo, presidente del Museo del Cinema, "Intraprendiamo un percorso di cui c'era bisogno. Aggiorniamo la proposta museale attraverso un linguaggio che fosso più consono alle nuove generazioni". 

"È Stato un anno estremamente difficile", conclude Ghigo, "A partire da domani il Museo riapre, l'augurio è che l'evoluzione della pandemia si fermi e che tutto possa tornare a essere normale". 

Si parla di

Video popolari

Il Museo del Cinema guarda al futuro: Violante Placido madrina delle nuove sale per la realtà virtuale

TorinoToday è in caricamento