rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022

La protesta del Movimento 5 Stelle, fa volare in consiglio regionale un elicottero radiocomandato

Contro la nuova legge che prevede l'eliski per recuperare i cervi cacciati

È stato un dibattito acceso, a tratti anche crudo, quello che si è tenuto questa mattina, mercoledì 1 dicembre, nel consiglio regionale del Piemonte. Il tema in oggetto era la nuova legge sugli sport della montagna, ma dentro di esser vi era una materia molto delicata: quella dell'utilizzo dell'elicottero in montagna e nello specifico per recuperare le carcasse dei cervi cacciati. 

"È una vergogna, ci sono aree dove gli animali si recano per rifugiarsi, cercare cibo e noi cosa facciamo?", si domanda durante il suo intervento in aula Sarah Disabato, consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, "Nel periodo venatorio inseriamo l'utilizzo dell'elicottero per battere zone che prima non erano facilmente accessibili per il recupero dei capi abbattuti, ma non basta un sacco nero per coprire il sangue che cola e macchia le nostre montagne. Voi lo state autorizzando e non potete nascondervi dietro un sacco nero". Parole dure, cruenti, che fanno da eco a quelle di altri consiglieri regionali come Francesca Frediano, del Movimento 4 Ottobre, e di Marco Grimaldi, di Liberi Uguali Verdi. 

Il Movimento 5 Stelle però è voluto andare oltre e, in segno di protesta, ha fatto decollare in aula un elicottero radiocomandato: "Con questa protesta abbiamo voluto far provare ai consiglieri di maggioranza, solo per qualche secondo, gli effetti della della legge Marin che ben presto ricadranno sui residenti e su chi vive tutti i giorni la montagna piemontese".

"La norma infatti introduce il via libera indiscriminato all'eliski. Una attività riservata ad una ristretta platea di clienti benestanti, in totale contrasto con tutti i principi di sostenibilità, turismo dolce, rispetto della natura e dell’ambiente. Come se non bastasse la legge prevede l’ennesimo regalo alla lobby della caccia, consentendo il recupero, con elicottero, dei cervi abbattuti durante il periodo venatorio", continuano i grillini in un comunicato.

"Lega e centrodestra continuano a riempirsi la bocca con slogan sulla montagna e sul  territorio, ma con queste leggi dimostrano che hanno in testa un modello di turismo fermo agli anni '80, un mondo ormai superato dalla storia", concludono Sean Sacco, Sarah Disabato e Ivano Martinetti. 

Video popolari

La protesta del Movimento 5 Stelle, fa volare in consiglio regionale un elicottero radiocomandato

TorinoToday è in caricamento