rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022

In Sala Rossa è lite, l'opposizione abbandona l'aula e chiude la porta in faccia a Lo Russo | VIDEO

Il sindaco non ha accolto gli emendamenti presentati alle linee programmatiche

Pronti, partenza, via e in consiglio comunale a Torino è già bagarre. La prima occasione per litigare, maggioranza e opposizione, l'hanno avuta alla prima vera seduta in Sala Rossa quella di oggi pomeriggio, lunedì 6 dicembre, in occasione del quale sono state discusse le linee programmatiche del sindaco Stefano Lo Russo. 

Discussione che tra maggioranza e opposizioni nei fatti non c'è mai stata perché le opposizioni hanno abbandonato l'aula prima dell'inizio del discorso del sindaco. Il motivo? La maggioranza ha chiuso al dibattito sugli emendamenti presentati da Lega, Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Fratelli d'Italia e Torino Bellissima alle linee programmatiche del sindaco. Erano oltre 130. 

"Noi siamo fortemente delusi perché questo avviene nel momento in cui il rapporto Rota ci consegna l'immagine di una città piegata e affaticata e l'opposizione chiedeva solo di discutere le proprie proposte per la città", ha detto Elena Maccanti della Lega. Andrea Russi del Movimento 5 Stelle ha ricordato come questa cosa fosse capitata già nel 2011 e nel 2016. 

"Sono il primo a essere stupito da questa decisione illogica. Nel momento in cui non ci viene data la possibilità di parlare dobbiamo interpretarlo come un atteggiamento di non apertura nei nostri confronti", ha detto Paolo Damilano di Torino Bellissima. 

"Abbiamo difeso un programma che abbiamo costruito incontrando i torinesi e adesso lo difendiamo perché i cittadini lo hanno votato. È un atto di grande serietà della politica quello di non modificarlo", ha detto in aula il sindaco Lo Russo. 

Video popolari

In Sala Rossa è lite, l'opposizione abbandona l'aula e chiude la porta in faccia a Lo Russo | VIDEO

TorinoToday è in caricamento