rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022

Torino, alla Nuvola Lavazza è boom di ragazzi in coda per la prima dose senza prenotazione | VIDEO

Regione Piemonte: "Adesso servono le dosi"

In numerosi si sono presentatti questa mattina - lunedì 26 luglio - davanti al centro vaccinale della Nuvola Lavazza in via Ancona per cogliere al volo l'occasione di far vaccinare il proprio figlio o la propria figlia. Da oggi infatti i ragazzi e le ragazze nella fascia d'età compresa tra i 12 e i 19 anni possono richiedere il vaccino senza prenotazione (come fare). Unico nodo da risolvere è la quantità di dosi a disposizione della Regione. 

"Da una parte c'è l'effetto del Green Pass, dall'altra abbiamo dato il libero accesso ai ragazzi dai 12 ai 19 anni e i primi giorni c'è sempre l'assalto alla diligenza. Fa piacere che ci sia tanta gente, abbiamo bisogno di tante dosi", commenta l'assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Icardi. 

Quello delle dosi è un nodo che è già stato sottoposto alla gestione commissariale: "È la prima cosa che abbiamo detto. Abbiamo quasi triplicato le richieste. Quello delle dosi è il tema madre che oggi affronteremo con il generale Figliuolo". Icardi ha poi aggiunto che la Regione Piemonte si aspetta un aumento dei contagi, l'augurio è che siano contagiato, ma che non umenti la pressione ospedaliera. 

"Il presidente Cirio ha colto al volo il senso della mia ultima lettera che era quello di dare accessi dedicati ai giovani dai 12 ai 19 anni. Credo che a breve verrà anche autorizzato dall'AIFA il vaccino Moderna per questi ragazzi e darà ulteriore flessibilità. Dobbiamo arrivare ad avere un buon numero di vaccinati entro la prima decade di settembre", ha spiegato il generale Figliuolo durante la visita alla Nuvola Lavazza.  

Video popolari

Torino, alla Nuvola Lavazza è boom di ragazzi in coda per la prima dose senza prenotazione | VIDEO

TorinoToday è in caricamento