Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vaccini, in Piemonte arriva la lista d'attesa per le dosi in avanzo: come funziona

I volti noti per dire 'Io mi vaccino'

 

Nessuna dose di vaccino in Piemonte andrà sprecata, almeno questo è l'obiettivo della Regione Piemonte che si è attrezzata per effettuare vaccini 'last-minute'. La possibilità di iscriversi all'overbooking è già attiva e consente a chi appartiene a una categoria prioritaria di essere informato all'ultimo momento della possibilità di ricevere il vaccino. 

"Prima di tutto bisogna essere chiari. Non vuol dire che se alla fine della giornata su 100 prenotati in un centro vaccinale ne sono venuti 90, i 10 mancanti posso prenderli da chi passa per strada e fargli il vaccino. Non funziona così. Noi abbiamo fatto un overbooking nella categoria di appartenenza" spiega Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte. 

"Se sono un insegnante e mi hanno fissato per fine aprile mi iscrivo al 'last-minute' in modo da essere informato due ore prima per andare al centro vaccinale e ricevere una dose della giornata. È un last-minute vincolato", continua Cirio. Campagna vaccinale che per avere una nuova spinta nei prossimi giorni potrà contare sul sostegno di personaggi famosi. 

Piero Chiambretti, Ezio Greggio, Cristina Chiabotto ed Evelina Christillin sono solo alcuni dei personaggi noti torinesi che ci hanno voluto mettere la faccia per dire che il vaccino è sicuro e che ci si deve vaccinare. La Regione Piemonte dunque pubblicherà sui propri social delle clip video con messaggi di giornalisti, attori e sportivi piemontesi. "Abbiamo raccolto voti noti dei piemontesi e sui social diffonderemo messaggi di fiducia per convincere più persone possibile che ci si deve vaccinare", spiega Matteo Marnati, assessore alla Ricerca applicata per emergenza COVID-19. 

Il messaggio deve essere chiaro: "Crediamo nella scienza e i vaccini sono molto sicuri. Le persone devono vaccinarsi perché è l'unico strumento che abbiamo e dobbiamo sfruttarlo al meglio perché altrimenti non potremo uscire da questa pandemia". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento