Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Calcio, le conferme del presidente Cairo e il sogno di un "Toro bello in Europa"

 

Non lo dice mai apertamente, ci gira intorno, ma Urbano Cairo, il presidente del Torino, ci crede. L'obiettivo Europa per i granata è a portata di mano e al momento è lecito sperare anche di partecipare alla massima competizione europea per club, la Champions League. Un risultato di un duro lavoro e di una stagione intensa. 

Anche per questi motivi Cairo tenterà tutto il necessario per tenere in granata tutti i protagonisti di questa stagione, a partire dal capitano Andrea Belotti: "Abbiamo un mister che ha trasmesso ai nostri giocatori delle grandi conoscenze che hanno consentito alla squadra di essere molto compatta e forte. A dimostrazione il fatto che nel girone di ritorno siamo quarti. Per questo sarebbe giusto riconfermarla tutta. Belotti è il nostro capitano e per noi confermarlo per un più lungo periodo è una cosa importante, ma ne parleremo a tempo debito". 

Sarà un finale di stagione ad altissima tensione. "Obiettivo di quest'anno era ottenere qualcosa di importante. Adesso abbiamo ancora tre partite importanti e dobbiamo farle al meglio. Io credo sempre a ciò che faccio e la cosa bella è che, così come me, ci crediamo tutti. Rispetto a cinque anni fa si è abbassata la quota Champions e si alzata quella Europa League. Abbiamo eguagliato il record di 57 punti del 2013/14, ci mancano tre partite e dobbiamo cercare di fare tanti punti per chiudere in bellezza la stagione". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento