Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Torino è una città sicura e fruibile per i turisti: lo dice anche una certificazione dell'Università

La paura dei turisti è che manchino gli ospedali, di non poter accedere al sistema sanitario

 

Torino è una città a prova di turista, anche dopo l'emergenza covid. Ad attestarlo è l'Università di Torino che ha lanciato il progetto "Covidless Approach&Turist", una ricerca che ha analizzato le risposte della Città all'emergenza sanitaria dal punto di vista della fruibilità turistica. 

"Il turista ha bisogno di determinate attività per poter essere intrattenuto durante la vacanza", racconta Paolo Biancone, professore ordinario di Economia Aziendale dell'Università di Torino, "L'esempio tipico è il ristorante che rimane chiuso: da un punto di vista delle misure per limitare il contagio da coronavirus rispetta le esigenze di distanziamento, ma dal punto di vista della fruibilità turistica è inadeguato". 

Questo perché il turista una volta giunto in città non troverebbe servizi adeguati. "Soluzioni smart possono essere l'aumento del plateatico che permette di utilizzare nuovi spazi, rispettare il distanziamento fisico e dare il servizio al turista", continua Paolo Biancone. 

"Noi abbiamo analizzato vari aspetti. In primo luogo la fruizione del sistema sanitario perché la percezione del turista è che in Italia non ci siano più ospedali. Hanno paura di non poter accedere al sistema sanitario", spiega Paolo Biancone che poi svela che per l'Università, Torino ha un punteggio che va tra gli 80 e i 90/100. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento