Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nonna dagli i gioielli. Ho bisogno di aiuto", sfruttavano l'amore degli anziani per derubarli | Video

Oltre 50 truffe tra Piemonte, Lombardia e Svizzera

 

"Nonna, sono Marco. Dai i gioielli alla persona che ti mando, ho bisogno di aiuto". Prima li contattatavano telefonicamente fingendosi di essere un loro caro e poi gli portavano via da casa tutto l'oro che avevano. Spesso risparmi di una vita intera. Un sistema criminale ben congeniato che faceva leva sulla debolezza più grande che ogni anziano può avere, l'amore per il proprio figlio o per il proprio nipote. 

I truffatori, un'associazione a delinquere a carattere transnazionale, avrebbe compiuto ben 50 truffe in Piemonte, in territorio lombardo e svizzero. Il modus operandi era semplice: telefonavano a casa delle vittime e dicevano loro che un loro caro fosse stato vittima di incidenti inesistenti o che un loro familiare fosse in pericolo di vita a causa del covid-19. Non solo, dicevano loro che per salvarlo avevano bisogno di soldi e li convincevano a farsi consegnare tutto l'oro a loro disposizione. 

Base logistica del sodalizio criminale era la Polonia da dove partivano le telefonate; sul territorio piemontese (a Novara) la base operativa. L'operazione si è conclusa con quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere, tre agli arresti domiciliari e due misure cautelari dell'obbligo di presentazione alla polizia. Il bottino accumulato ammontava intorno ai 400.000 euro. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento