Truffa aggravata ai danni della Regione Piemonte: sequestrati 140mila euro al gestore di un impianto sciistico

Aveva chiesto un contributo per lavori fatti in parte

Truffa aggravata ai danni della Regione Piemonte. È questa l'accusa che la guardia di finanza di Torino ha sollevato ai danni del gestore degli impianti sciistici del Frais-Pian del Mesdì, nel comune di Chiomonte, con conseguente sequestro di 140mila euro percepiti, indebitamente secondo quanto risultato dalle indagini, come contributo dall'ente. 

La società di gestione degli impianti avrebbe infatti chiesto nel 2018 un contributo regionale di 140mila euro per la messa in sicurezza e manutenzione degli impianti sciistici di propria gestione. I lavori però sono stati realizzati solamente in parte e con importi nettamente inferiori. 

La guardia di finanza di Torino ha svolto un'approfondita attività investigativa, attraverso verifiche e riscontri documentali e ha appurato che avvalendosi di una fattura per operazioni oggettivamente inesistenti e di una certificazione riportante dati e notizie non rispondenti al vero, la società aveva ottenuto il contributo regionale. 

Denunciato il gestore dell’impianto sciistico per l’emissione della fattura per operazioni inesistenti  e anche l'esecutore materiale dei lavori. L'accusa è di truffa aggravata in danno della Regione Piemonte.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Truffa aggravata ai danni della Regione Piemonte: sequestrati 140mila euro al gestore di un impianto sciistico

TorinoToday è in caricamento