Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tragedia del Mottarone, lievi speranze per il bambino unico superstite: nessuna lesione al cervello

Resta sedato e intubato

Lievi speranze per le condizioni del bimbo di cinque anni unico sopravvissuto alla caduta della funivia della linea Stresa-Alpino Mottarone. Ad annunciarlo è Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, in visita all'ospedale Regina Margherita di Torino dove è ricoverato il piccolo. 

"C'è una piccola speranza in più perché la risonanza magnetica rivela che non ci sono lesioni al cervello e non ci sono lesioni al midollo spinale, per cui la situazione ha escluso i danni che si temevano maggiormente, seppur mantenendo le cautele del caso", ha detto il governatore piemontese che poi ha spiegato che la Regione Piemonte è al fianco della comunità ebraica che prima di tutto chiede chiarezza su quel che è accaduto. 

Il bimbo nella serata di ieri, domenica 23 maggio 2021, ha subito un primo intervento presso l'ospedale Regina Margherita di Torino e al momento è sedato e intubato. 

"Il bambino è sedato e intubato", ha spiegato questa mattina - lunedì 24 maggio - il dottor Giorgio Ivani, direttore del reparto di anestesia e rianimazione dell'ospedale Regina Margherita di Torino, "Ieri sera ha subito un intervento per mettere in sicurezza le frattura che aveva agli arti inferiori e superiori. Adesso rimane sedato e addormentato, nel corso della giornata faremo una risonanza magnetica per valutare le condizioni del cervello".

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Tragedia del Mottarone, lievi speranze per il bambino unico superstite: nessuna lesione al cervello

TorinoToday è in caricamento