Venerdì, 25 Giugno 2021

Chivasso, show negazionista e nomask davanti alla Torteria 'disobbediente'

Nuova manifestazione sabato 8 maggio

È andato in scena questa mattina, davanti a una trentina di negazionisti, l'ennesimo show di Rosanna Spatari la titolare dell'ormai nota Torteria di Chivasso diventata luogo simbolo di chi ha deciso di ingaggiare la propria personalissima lotta contro le disposizioni di contenimento del covid decise dal Governo. 

"Questa è una dittatura". "Era meglio la guerra". "Hanno creato il virus". Sono solo alcune delle cose che i negazionisti presenti sul posto hanno urlato contro le forze di polizia schierate davanti all'ingresso del locale. Anche la signora Spatari ha fatto il suo intervento rivolgendosi a chi era sul posto: "La mia lotta la faccio per i diritti dei bambini", ha esordito la donna. 

"Io amo le persone e non voglio che tengano in dittatura le persone", ha continuato la Spatari che poi ha detto che i provvedimenti presi dal Governo per contenere il covid sarebbero una violazione di legge, come l'obbligo della mascherina. "Dovete arrivare a migliaia davanti alla mia porta perché avete figli e vi siete fatti mettere in dittatura", è stato il suo appello finale. Durante la manifestazione è stato aggredito un giornalista del quotidiano Prima Chivasso. 

La manifestazione è poi scemata intorno alle 12.30. L'appuntamento è però per questo fine settimana, Rosanna Spatari ha infatti annunciato l'ennesimo aperitivo ribelle per sabato 8 maggio. Non è chiaro se fuori dal locale o dentro, in quest'ultimo caso violando il sequestro penale.

Si parla di

Video popolari

Chivasso, show negazionista e nomask davanti alla Torteria 'disobbediente'

TorinoToday è in caricamento