Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TAV, la Cisl striglia Appendino: "Non si scappa dalle responsabilità" e spera in Salvini

 

"Non si scappa dalle proprie responsabilità e dal confronto civile e democratico anche su temi scomodi politicamente come quello delle infrastrutture. Governare significa anche misurarsi con chi la pensa diversamente. E quando si amministra una città si ha il dovere di ascoltare i corpi intermedi che ne fanno parte, altrimenti si fa altro. Il bene comune è avere a cuore gli interessi di tutta la comunità e non solo di una parte. Così facendo si rischia di mettere in discussione lo stesso ruolo istituzionale che si sta esercitando" - a dirlo è Domenico Lo Bianco, segretario torinese della CISL, in apertura del convegno "Infra-Strutture - Lavoro, sviluppo e tutela dell'ambiente per Torino e il Piemonte". 

A ruota la segretaria generale della CISL Annamaria Furlan: "L'amministrazione comunale tante volte ha voluto essere assente da iniziative dove si fanno proposte e si esaminano temi. Il confronto fa crescere, rifiutarlo è sempre negativo". Sulla visita del ministro dell'interno Salvini a Chiomonte, prevista per domani - venerdì 1 febbraio - l'auspicio: "Spero che sia un segnale positivo e che il Governo inizi a rendersi conto come le grandi opere non siano uno spauracchio, ma un bisogno strutturale del Paese. Togliamo questo tema dall'arena della politica. Sblocchiamo le opere e oltre 400.000 posti di lavoro".       

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento