Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TAV, assalto al cantiere di Chiomonte: arrestato un militante di Askatasuna, 33 denunciati

I fatti risalgono al 7 dicembre del 2019

 

Un arresto e 33 denunce per l'assalto al cantiere TAV di Chiomonte del 7 dicembre 2019. L'uomo, classe 1992 e militante del centro sociale Askatasuna, è accusato di aver lanciato bombe carta e sassi ai danni delle forze dell'ordine. 

Il 7 dicembre scorso i militanti dell'ala oltranzista del Movimento No TAV si sono recati a ridosso della rete metalliza che è posta a un chilometro circa dal cantiere di Chiomonte. In un primo momento hanno accastato legna e dato fuoco alla rete metallica e in un secondo momento alcuni di questi hanno lanciato bombe carta e sassi contro le forze dell'ordine. 

Tra loro, con il volto camuffato, c'era anche l'arrestato che al momento si trova agli arresti domiciliari. Per lui l'accusa è di danneggiamento seguito da incendio e resistenza a pubblico ufficiale. 

I 33 denunciati dovranno rispondere di danneggiamento seguito da incendio e per sette di questi l'accusa e anche di violazione del foglio di via obbligatorio da Giaglione. Tutte e 34 le persone coinvolte dovranno anche pagare una sanzione amministrativa per violazione della legge regionale sugli incendi boschivi e riceveranno il foglio di via dai Comuni interessati dalla TAV.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento