Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Consegnava la droga con il passeggino, arrestato papà-pusher

 

Nascondeva la droga anche nel passeggino del figlio di pochi mesi. Era anche questo uno dei metodi di spaccio attraverso il quale operava uno dei componenti di un’organizzazione criminale italo-magrebina che è stata smantellata dai carabinieri della compagnia di Venaria Reale lunedì 7 maggio 2018.

I militari hanno notificato un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere nei confronti di sei persone (cinque marocchini e un italiano) e di una misura del divieto di dimora nei confronti di un marocchino, responsabili, a vario titolo, di detenzione e spaccio di hashish a Torino, dal settembre al dicembre 2017. Durante l’indagine sono già stati arrestati cinque membri dell’organizzazione e sono stati recuperati oltre 160 Kg di hashish. La maggior parte di questi erano stati recuperati in via Lanzo a Torino all'inizio di agosto 2017 seguendo un uomo che stava scaricando, in buste di nylon, una spesa sospetta. L'uomo è poi risultato essere uno degli appartenenti di un gruppo criminale molto conosciuto a Torino che riforniva la droga ai pusher delle più importanti piazze di spaccio della città, in paritcolare nella zona centro e nord.

La droga di migliore qualità veniva marchiata col simbolo della squadra di calcio del Barcellona.

L’attività investigativa, coordinata dal pm Chiara Maina della procura di Torino.

Complessivamente, se si tiene conto degli arresti avvenuti in flagranza, dell'organizzazione facevano parte 11 persone: due italiani e nove marocchini.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento