Venerdì, 22 Ottobre 2021

Torino, la paladina dei medici no vax annuncia ricorsi contro le sospensioni: "Il coraggio vince"

In un video su facebook ha solidarizzato con i colleghi

Ha pubblicato un breve video di pochi minuti per solidarizzare con gli altri medici che sono stati sospesi dall'Ordine dei Medici di Torino. Lo ha fatto Silvana De Mari, psicoterapeuta e scrittrice fantasy, molto seguita dagli attivisti no vax. 

Nel video, che è stato pubblicato su facebook, parla della sua sospensione dall'Ordine dei Medici utilizzando la metafora degli scacchi. "Perché così non mi chiudono la pagina facebook", dice. Poi annuncia i ricorsi contro il provvedimento che è stato effettuato nei confronti dei medici sospesi. 

"Sono stata sospesa dall'ordine degli scacchi", dice, "perché ho rifiutato di fare entrare nel mio corpo una cosa che io non volevo nel mio corpo. Insieme a me sono state sospese altre 92 persone dall'ordine degli scacchi. Volevo segnalare la mia amicizia e la mia ammirazione agli altri perché a me non hanno fatto alcun danno visto che sono in pensione, ma ad altri sì". 

Secondo la De Mari, che in passato è stata anche al centro di un'accesa polemica in relazione ad alcune dichiarazioni reputate omofobe, i medici sospesi sarebbero i più valorosi: "Ci sono scacchisti valorosi che stanno affrontando problemi drammatici pur di non subire nel loro corpo qualcosa che non vogliono. Questo è terribile perché sono stati sospesi i migliori scacchisti e quindi gli scacchi sono rimasti senza, i loro migliori campioni, quelli che amavano, quelli che tenevano a loro, quelli che li curavano. Sono fiera di far parte di voi". 

Infine l'annuncio: "Per me è stata una roba burocratica irrilevante, ma per voi è stato un gesto di eroismo. Faremo i ricorsi e li vinceremo perché la legge è calpestata dall'arroganza, ma prima o poi il coraggio vince". E anche qui il parallelo continua: "La regina nera vincerà". Che si consideri lei la regina dei no vax? 

Video popolari

Torino, la paladina dei medici no vax annuncia ricorsi contro le sospensioni: "Il coraggio vince"

TorinoToday è in caricamento