Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ex MOI, i numeri dello sgombero degli occupanti: quanti erano e quanti di loro erano regolari

 

Il giorno dopo lo sgombero delle ultime due palazzine dell'ex Villaggio Olimpico di via Giordano Bruno a Torino è tempo di bilanci. 

L'Ufficio immigrazione della Questura di Torino in cinque giorni ha potuto censire tutti gli occupanti delle due strutture: sono state identificate 351 persone risultate tutte titolari di permessi di soggiorno. Ognuno aveva presentato richiesta quale rifugiato, per la protezione sussidiaria, motivi umanitari, di protezione speciale, famiglia, lavoro, attesa occupazione, studio. 

Alla fine delle operazioni i migranti che abitavano dentro la palazzina grigia e la palazzina arancione dell'ex MOI erano 419. Di questi 368 sono stati inseriti in progetti di accoglienza e formazione. I restanti avevano già trovato soluzioni abitative alternative. 

All'interno dell'ex Villaggio Olimpico (video) erano presenti anche delle attività commerciali tra cui un mini market attrezzato, un barbiere, un'attività di raccolta del ferro e di riparazione di biciclette. Capitolo a parte per i gestori di queste attività che hanno posto alcune resistenze per lasciarle. A mediare sono stati gli operatori dell’Ufficio Immigrazione.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento