Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lungo abbraccio del Presidente Mattarella al Sermig: "Qui si opera per la Pace"

Il Sermig compie 55 anni

 

È una vera e propria consacrazione dopo 55 anni di impegno civile per la pace. L'applauso di cui il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha omaggiato il fondatore del Sermig, Ernesto Olivero, è il segno di quanto di buono sia stato fatto in tutti questi anni dal gruppo fondato a Torino nel 1964. 

Il Presidente della Repubblica non solo ha presenziato alla celebrazione per il 55esimo anniversario della fondazione del Sermig presso l'Arsenale della Pace, ma ha anche espresso parole sincere e commoventi nei confronti di chi quotidianamente opera in quel contesto a sostegno di chi ha bisogno. 

"Qui si lavora per la pace, perché la pace non è raggiunta una volta per tutte. La pace va consolidata, sviluppata, difesa e costantemente aggiornata. Questo richiede lavoro e opere di pace. Questo qui avviene", ha detto il Presidente della Repubblica, "Questo impegno è quello che garantisce la pace e che la difende dai tanti pericoli. I cambiamenti che il mondo sta affrontando creano disorientamento e provocano paure che generano chiusure e contrapposizioni pericolose. Le paure sono contagiose, ma anche la pace lo è. Chiamare altri a praticarla è fortemente contagioso. Questo è quel che avviene qui al Sermig. Incontrarsi e aprirsi all'incontro con gli altri facendo emergere quel che c'è di buono in tutti. Questo è il vero contributo del Sermig alla pace".

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento