Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Giocattoli e statuine del presepe potenzialmente pericolosi: 600mila articoli sequestrati

 

Il rischio, per molti torinesi, è stato quello di mettere nel presepe tra l'asinello e il bue un Re magio molto pericoloso. Sì, perché gli uomini della Guardia di Finanza di Torino hanno portato a termine un'operazione che ha portato a un sequestro del tutto particolare. I baschi verdi hanno infatto sequestrato 600.000 prodotti potenzialmente pericolosi. 

Tra questi c'erano anche le statuine del presepe che potevano contenere sostanze come nichel, vernici sintetiche, coloranti o colle pericolose. Il maxi sequestro è stato effettuato ai danni di un negozio gestito da un imprenditore cinese nel quartiere di Mirafiori a Torino. I prodotti, importati direttamente dalla Cina, venivano venduti agli ignari acquirenti senza alcuna indicazione circa la denominazione legale o merceologica, i dati dell’importatore, la presenza di materiali o sostanze pericolose e modalità di smaltimento, con evidenti rischi per la sicurezza dei consumatori.

Il titolare dello store è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Torino. Le accuse a suo cairco sono: violazioni in materia di sicurezza dei giocattoli, frode in commercio, false indicazioni qualitative dei prodotti e violazioni al Codice del Consumo. Per lui sanzioni fino a 25.000 euro oltre al rischio di finire in carcere per due anni. I prodotti sequestrati avevano un valore di 350.000 euro.

Potrebbe Interessarti

  • Coppia fa sesso davanti all'ospedale Oftalmico, in pieno centro città: video

  • Cuoco uccide il giardiniere a coltellate: gli istanti dopo l'omicidio

  • Risse, strattoni e urla in mezzo alla strada: i tossici mettono in subbuglio il lungo fiume

  • Donna si lancia dalla finestra mentre la polizia sgombera la palazzina: video

Torna su
TorinoToday è in caricamento