Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Falso made in Italy, sequestrati oltre sei milioni di coltelli, pentole, cucchiai e altri prodotti per la casa

L'operazione è partita da Torino, ma ha coinvolto altre province italiane

 

Sequestrati dalla guardia di finanza di Torino, a inizio febbraio 2021, oltre sei milioni di articoli per la casa venduti come prodotti in Italia, ma in realtà di origine asiatica. 

Coltelli, forchette, cucchiai, ma anche cavatappi, colini, mestoli, pentole e coperchi, tutti con il marchio "made in Italy". Prodotti esposti sugli scaffali di alcuni negozi torinesi che hanno insospettito i baschi verdi e dato il via all'operazione che ha portato al sequestro. 

Le indagini dei militari hanno portato all'inidividuazione di quattro depositi nelle province di Brescia, Salerno e Bari. In ognuno è stata trovata una montagna di oggetti per uso casalingo pronti per essere venduti come prodotti italiani.

L'escamotage che due imprenditori italiani avevano trovato era questo: la merce importata veniva presentata in dogana come materia prima e, di conseguenza, suscettibile di ulteriori fasi di lavorazione, questo giustificava il marchio di origine italiana. In realtà però i prodotti erano già finiti.

I due imprenditori, uno della provincia di Bari e l'altro della provincia di Brescia, sono accusati di contrabbando aggravato, di aver travisato le dichiarazioni doganali e di frode in commercio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento