Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inaugurata la scuola del futuro, rinnovata grazie ai privati: "Torino sarà un modello per il Paese"

Frutto di un progetto di Fondazione Agnelli e Compagnia di San Paolo

 

Saranno un modello per il Paese intero, almeno questo è l'auspicio della Fondazione Agnelli, della Compagnia di San Paolo - che hanno promosso il progetto Torino fa Scuola - e della sindaca Chiara Appendino. Sono state inaugurate questa mattina due scuole medie statali completamente rinnovate e restituite alla città. Si tratta della scuola Fermi e della scuola Pascoli.

"Torino fa Scuola era uno stimolo a dare la possibilità anche ad altri che vogliono impegnarsi, come abbiamo fatto noi di Fondazione Agnelli, a poter rinnovare altre scuole. Tutto quel che abbiamo studiato come fondazione e che abbiamo realizzato potrà essere messo a disposizione di chi vorrà fare altrettanto" - a dichiararlo è stato John Elkann a margine dell'inaugurazione della scuola Fermi avvenuta questa mattina, giovedì 12 settembre. 

"Gli elementi qua sono due: si è fatta rete e tutti abbiamo lavorato perché questo fosse possibile, abbiamo rispettato i tempi e qui si guarda al futuro. Se questo modello funzionerà si aprono nuovi orizzonti per la didattica. Il Paese ci sta guardando" - ha commentato la sindaca Appendino. 

La scuola Fermi è innovativa anche per come è stata progettata. A spiegarlo è Alberto Bottero, architetto che ha seguito i lavori: "Abbiamo cambiato l'ingresso che è stato spostato da piazza Giacomini a via Biglieri, in uno spazio che diventa un parco e che sarà aperto alla comunità. Tutti i piani terra hanno un affaccio verso l'esterno". Inoltre la scuola è eco-sostenibile: "Abbiamo fotovoltaico in copertura e quindi produciamo energia che va a supportare una buona quantità del fabbisogno energetico. Tutte le vetrate sono isolate acusticamete e termicamente, hanno la capacità di far entrare la luce, ma il caldo rimane all'esterno".   

Successivamente è stata inaugurata anche la nuva scuola Pascoli.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento