rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022

Ritrovata la scrivania-capolavoro del Piffetti che vale 2 milioni di euro: torna a Torino

È stato recuperato dai carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale un capolavoro del maestro ebanista Pietro Piffetti del valore di oltre € 2.000.000. Si tratta di una scrivania a doppio corpo con pregiati intarsi di avorio e madre perla, scomparsa nel secondo dopoguerra dal territorio nazionale e considerata uno dei maggiori capolavori del più importante maestro ebanista del periodo sabaudo, Pietro Piffetti.

Il pezzo era stato ideato per Palazzo Chiablese, ed era stato realizzato per essere collocato all'interno di un'apposita nicchia. La scrivania era stata trasportata dapprima in Francia, successivamente in Svizzera e come ultima destinazione negli  Stati Uniti. Alla fine degli anni '90, per circa dieci anni, è stata esposta al Metropolitan Museum of Art di New York.

Video popolari

Ritrovata la scrivania-capolavoro del Piffetti che vale 2 milioni di euro: torna a Torino

TorinoToday è in caricamento