Martedì, 27 Luglio 2021

Torino, il sogno di Sami si avvera: nonostante la disabilità farà il giro d'Italia on the road

Verrà accompagnato da due amici

Anche se con un anno di ritardo, finalmente il viaggio di Sami può cominciare. Il ragazzo torinese di 36 anni che soffre di tetraparesi spastica distonica da quando è nato, adesso potrà realizzare il suo sogno, quello di viaggiare. 

È iniziato questa mattina - martedì 22 giugno - il suo viaggio, insieme ai compagni Annalisa e Andrea è partito dalla Ex-Caserma Cavalli di Torino (attuale sede della Scuola Holden) e attraverseranno l’Italia in lungo e in largo a bordo di un furgone, per dimostrare al mondo che non esistono confini né barriere, se c’è unione di intenti e di volontà.

Sami è un ragazzo attivo, ama qualsiasi sport. Prima della pandemia giocava a calcio, andava allo stadio, suonava la chitarra e non perdeva occasione per divertirsi. Andrea e Annalisa sono i suoi amici storici, quelli con cui ha vissuto le prime esperienze, fatto i primi viaggi, raggiunto i primi traguardi. Insieme hanno sempre superato ogni sfida. 

Insieme gireranno l'Italia e per Sami che voleva andare alle Olimpiadi di Tokyo, sarà una vera e propria Olimpiade personale nell’anno dell’edizione più rocambolesca dei Giochi Olimpici, una disciplina fuori concorso a cui il Team ha dato un nome preciso: Paradventuring, definito come "la disciplina con cui un gruppo di persone con diversi gradi di abilità trova il modo di superare i limiti fisici e mentali per migliorare la propria vita, imparando gli uni dagli altri e divertendosi insieme".

Si parla di

Video popolari

Torino, il sogno di Sami si avvera: nonostante la disabilità farà il giro d'Italia on the road

TorinoToday è in caricamento