Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Torino, il Po è soffocato dai rifiuti? La proposta: “Installiamo un Seabin, è pure gratuito”| Video

#Unseabinpertorino. A lanciare il progetto è Plastic Free Torino

 

Il Po è soffocato dai rifiuti? Spesso le sponde del fiume sono infestate da bottiglie di plastica o fogli di giornali? Un problema che i ragazzi di Plastic Free Torino stanno cercando di affrontare avanzo una proposta addirittura al Comune di Torino. 

La loro risposta si chiama Seabin e hanno lanciato anche un hashtag speciale per diffondere la loro idea. L'hashtag è #unseabinpertorino e il loro progetto è quello di installare un Seabin per la pulizia e rimozione delle micro plastiche dalle acque del Po nel fiume. 

“Questo sistema, già utilizzato in tante altre città, anche italiane, rappresenta una soluzione concreta per la raccolta dei rifiuti e delle microplastiche e potrebbe essere utilizzato anche nel Po”, dice Giulia Zaccaro, coordinatrice di Plastic Free Torino, e continua, “A Torino esistono già iniziative per la pulizia del fiume, ma queste non sono efficienti come potrebbe essere la raccolta fatta dal Seabin”.  

“Come Plastic Free siamo impegnati sul territorio attraverso le nostre raccolte nei parchi, nelle vie cittadine, e riteniamo sia doveroso pensare anche ai fiumi“, prosegue Giulia Zaccaro, coordinatrice di Plastic Free Torino.

La loro proposta è addirittura arrivata in Comune: “Ringraziamo l’assessore per l’incontro e per l’impegno preso nell’approfondire l’eventuale installazione di un primo Seabin di prova, per altro, messo a disposizione gratuitamente dall’azienda produttrice“. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento