Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Residenze universitarie, inaugurata nuova struttura da 144 posti. Entro il 2021 ne apriranno altre tre

 

Presentata questa mattina - venerdì 12 luglio - la nuova residenza universitaria Cesare Codegone di via Paolo Borsellino 38 a Torino. Una nuova struttura di proprietà del Politecnico di Torino che è finanziata per il 50% da fondi del Ministero dell'Istruzione Università e Ricerca. La struttura verrà gestita da Camplus, primo provider di housing per studenti universitari in Italia e Spagna. 

In totale la residenza potrà ospitare 144 posti letto che si vanno ad aggiungere agli altri 1.600 che Camplus già gestisce a Torino. Inoltre tra la fine del 2019 e l'inizio del 2021 il provider aprirà altre 3 nuove residenze in corso Peschiera, corso Novara e piazza Nizza. 

Spazi che devono servire a fare sentire a casa gli studenti del Politecnico per contribuire alla loro radicalizzazione sul territorio: "Lo studente non semplicemente occupa spazio, ma se riusciamo a radicarlo sul territorio dopo averlo formato, può dare impulso all'imprenditoria. Portando ogni anno 3.000 persone da fuori bacino, se riuscissimo a radicarli sul territorio andremmo ad avere l'effetto di controbilanciare la natalità e rilanciare l'economia di questo territorio" - ha aggiunto Guido Saracco, rettore del Politecnico. 

"Il mercato universitario è un mercato ricercato. C'è spazio anche se dobbiamo fare in modo che la città di Torino diventi sempre più attrattiva" - ha commentato Maurizio Carvelli, founder di Camplus. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento