Un nuovo reparto che mette al centro il benessere della madre, ecco la novità del Sant'Anna

È stato inaugurato questa mattina il nuovo reparto universitario dell'Ospedale Sant'Anna di Torino. Un progetto che mette al centro il benessere dell'individuo attraverso un approccio bio-psico-sociale alla cura. Sono presenti aree di consultazione, spazi di privacy, di relazione ed è stato pensato per favorire, attraverso materiali, illuminazioni e colori, l'armonia della futura madre e del bambino. 

Si tratta di uno dei più grandi poli di ginecologia e ostetricia d'Europa, con oltre 7.000 parti l'anno da parte di genitori provenienti da quasi 90 Paesi; 1.750metri quadri, 35 posti letto, 15 camere doppie e 5 singole. Il reparto nasce dopo due anni di cantiere e sono state investite risorse per un totale di 2.447.000 euro: 240.000 euro da parte dell'Azienda Ospedaliera Università Città della Salute e della Scienza, 2.000.000 euro da parte di Compagnia di San Paolo e 207.000 da parte di Fondazione Medicina a Misura di Donna. 

Le pareti del reparto sono state dalla creatività di Massimo Barzagli che già nel 2013 era intervenuto con la sua arte nello storico ingresso dell'ospedale; adesso ha donato al nuovo reparto una grande opera in ceramica realizzata su dodici lastre in grès porcellanato, maiolicato e dipinto. 

Video popolari

Un nuovo reparto che mette al centro il benessere della madre, ecco la novità del Sant'Anna

TorinoToday è in caricamento