Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sgominata gang di giovani rapinatori: colpivano a bordo dei treni della Torino-Savona

Minacciavano con coltelli e bastoni

 

Salivano a bordo del treno, individuavano le proprie vittime, le accerchiavano, le minacciavano con coltelli o bastoni e infine le derubavano. Era questo il modus operandi con il quale operava una gang di giovani ragazzi che ha seminato il panico a bordo dei treni regionali della tratta Torino-Savona. 

Coltelli, tubi metallici, bastoni erano le armi che utilizzavano per rapinare le proprie vittime di gioielli, denaro o anche capi d'abbigliamento appena acquistati. In alcuni casi le vittime hanno subito anche violenza fisica. 

Autori delle rapine una decina di ragazzi, otto di origine magrebina (marocchini e algerini) e due italiani, che sono stati individuati grazie all'utilizzo dei social network e delle immagini di videosorveglianza dei treni e delle stazioni ferroviarie. In totale sono state sei misure cautelari, di cui quattro custodie in carcere. Le altre quattro persone sono state denunciate a piede libero.

Oltre a quelle avvenute in autunno, si indaga anche su rapine che sono state commesse nel corso dell'estate scorsa.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento