Inscenano una rapina con l'aiuto della colf, 4 arresti

Quattro italiani sono stati arrestati dai carabinieri a fine febbraio 2018 per una falsa rapina in villa avvenuta in via Acqui, a Borgo Po, la mattina del 15 maggio 2017.

A finire in carcere sono stati due 43enni, autori materiali della rapina, una 40enne, colf della famiglia, che era stata trovata legata e imbavagliata in casa e che in realtà era la basista del colpo, e il marito, suo coetaneo.

Il bottino era stato di circa mezzo milione di euro, tutto in gioielli.

L'indagine è stata coordinata dal pm Andrea Padalino e condotta dai carabinieri della compagnia San Carlo.

Per sviare le indagini la donna aveva raccontato che gli autori della rapina erano persone dell'est europeo. A tradirla il fatto che, nonostante avesse detto di essere stata immobilizzata per ore, non avesse chiesto neppure un bicchiere d'acqua o di andare in bagno alla padrona di casa che l'aveva soccorsa.

Visto che la rapina è stata soltanto simulata, l'accusa è di furto aggravato per tutti.
 
 

Si parla di

Video popolari

Inscenano una rapina con l'aiuto della colf, 4 arresti

TorinoToday è in caricamento